Alimentazione Oncologica

Partendo dal presupposto che la qualità e la quantità dei cibi che introduciamo svolgono un ruolo di grande rilevanza nel mantenere uno stato di buona salute e di benessere, riteniamo che una corretta alimentazione possa assumere una notevole importanza per chi si trova a vivere con malattie così complesse come il tumore i cui trattamenti possono essere prolungati nel tempo.
La malattia tumorale e le cure spesso provocano nel paziente problemi nutrizionali che in genere tendono a scomparire alla fine del trattamento, quali ad esempio: la perdita di appetito, il precoce senso di sazietà, l’alterazione del gusto, la masticazione e deglutizione dolorosa, la secchezza della bocca, la nausea ed il vomito, la diarrea, la stitichezza, la perdita di peso, l’affaticabilità e la stanchezza. È’ utile sapere che questi disturbi possono essere attenuati con particolari accorgimenti sia nutrizionali, sia psicologici.
Non dobbiamo dimenticare che l’esperienza di malattia è soggettiva e anche l’impatto delle terapie è differente da persona a persona: non tutti presentano gli stessi problemi con la stessa intensità e a volte anche le risposte terapeutiche sono diverse

Nonostante non esistano prove di una dieta che possa curare il cancro, è certamente vero che una corretta alimentazione può aiutare a combatterne le conseguenze, sia da un punto di vista fisico che psicologico.


 

BenessereGravidanza e allattamentoNutrigeneticaDieta TisanoreicaChirurgia BarbaricaAlimentazione OncologicaVitaminika (easy food for good life)Centro Disturbi Alimentari – ADABio Impedenziometria

Informazioni

ContattoDott.ssa Elena Gorgone
Tel.338 832 7769
Emailinfo@dietistaenutrizione.it

Service details

Like it ?0
Categories,
Date4 Gennaio 2014
Author